Blog: http://DedalusEvelyne.ilcannocchiale.it

Cry. Why?

Piangere e non sapere neppure perché.Io odio piangere, poi.Stupidi rivoli d’acqua salata, imbarazzanti e nulla più.Eppure quando il tuo stomaco non riesce più a contenere tutto, piangi.Quando il tuo animo viene rivoltato come un calzino sporco, piangi.Ogni volta che la mente va in cortocircuito, piangi.Perché tu, con quello sguardo che mi toglie il respiro a distanza di anni, tu non mi hai detto tutto quello che c’era da dire. Tu non hai mai ucciso le mie illusioni, le hai alimentate consapevolmente. Erano diventate così grandi e forti. Talmente forti che quando son crollate, han portato giù con loro non un brandello, ma quasi l’intero cuore.Quasi, perché il restante di quell’organo inutile alla vita lo stai frantumando tu.Usi piccoli agi appuntiti, che infilzi ed estrai con malcelata soddisfazione.Ne vedi gli spasmi sempre più affaticati e tu non accingi a smetterla.Continui a torturare e a sbranare.Fra i tuoi denti scorgo brandelli di sentimenti, mentre ingoi pezzi di confessioni.

Pubblicato il 12/9/2011 alle 22.50 nella rubrica Spiragli d'animo.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web